FUNZIONAMENTO SOLARE TERMICO

Gli impianti solari termici si basano su un principio molto semplice, ovvero utilizzano la radiazione solare per riscaldare l'acqua sanitaria (bagno, cucina, lavatrice, lavastoviglie) e, con particolari accorgimenti, possono integrare il riscaldamento. I raggi del sole scaldano i pannelli solari, che sono composti da una serie di tubi sottovuoto contenenti acqua e un fluido antigelo in grado di assorbire il calore dei raggi solari. L'acqua riscaldata viene trasferita ad un serbatoio di accumulo, dove attraverso uno scambiatore viene ceduto calore all'acqua che verrà poi utilizzata per il fabbisogno richiesto dall'abitazione.

Esistono due tipologie principali di impianti a collettori solari:


· A CIRCOLAZIONE NATURALE: sono i più semplici e meno costosi. L'acqua si sposta nei tubi senza sistemi di pompaggio; di solito il serbatoio di accumulo è posto al di sopra del pannello, talvolta generando problemi di impatto visivo; sono utili per fornire l'acqua calda per il bagno la cucina.


· A CIRCOLAZIONE FORZATA: prevedono un circuito idraulico regolato da una pompa e un sistema di controllo automatico della temperatura; l'accumulo d'acqua calda è più grande ed è posizionato in uno spazio di servizio dell'edificio. Questa tipologia è più costosa, ma garantisce in genere rendimenti maggiori. Adatto per consumi elevati (famiglie numerose) e per impianti collegati al riscaldamento.